L’ignoto ignoto di Mark Forsyth

Ci sono cose che sappiamo di sapere. Ci sono cose che sappiamo di non sapere. Ma c’è anche l’ignoto ignoto, cioè le cose che non sappiamo di non sapere. … e qui la faccenda si complica.

Così Mark Forsyth introduce, in un suo saggio, l’assoluta necessità di librai e librerie oggi. Trovo che queste poche frasi descrivano perfettamente la vera essenza della letteratura, della letteratura per ragazzi in particolar modo.

Quando ho deciso di occuparmi di libri per ragazzi, le mie idee erano molto confuse in merito al come e al cosa avrei potuto fare. Una cosa però mi è sempre stata estremamente chiara: sentivo che i libri ben fatti per bambini e ragazzi dovevano trovare il modo per farsi strada nella giungla dei prodotti commerciali da cui i giovani lettori sono inondati. I libri di qualità dovevano arrivare a loro. Penso che proporre libri ben fatti sia oggi vitale tanto quanto l’aria che respiriamo ed il cibo di cui ci nutriamo. I libri di qualità nutrono la mente, il pensiero, la fantasia dei nostri ragazzi e permettono loro di costruirsi una loro identità e di esprimere i loro talenti.I bei libri non danno certezze ma pongono dei dubbi, aprono mondi da cercare e da scoprire.

Educare alla lettura è un compito impegnativo, che richiede tanta passione, tempo, costanza. Un ragazzo non diventa lettore solo perchè ha assistito ad una bellissima ma singola lettura animata. Conserverà, certo, uno splendido ricordo, magari chiederà di partecipare ad altri incontri, ma non diventerà un lettore per questo. Per creare dei veri lettori appassionati servono tanti educatori, a casa, a scuola, nelle biblioteche, lettori instancabili capaci di trasmettere il virus della lettura di cui parla Roberto Denti. Per noi educatori il lavoro è tanto e da soli non è facile.

C’era un Drago Cattivo Cattivo nasce così: per passione, per amore, per follia. C’era un Drago Cattivo Cattivo vorrebbe portare qualche libro Ignoto Ignoto ai tanti lettori esigenti che hanno la fortuna di avere accanto mamme, papà, insegnanti, educatori attenti e curiosi. Il Drago è un frammento di un grande mosaico, un ulteriore strumento a disposizione delle tante figure che ogni giorno, con professionalità e competenza, seminano questa passione tra i nostri ragazzi. E’ un sentiero silenzioso e magico, che vorremmo far conoscere a tanti giovani lettori esigenti.

Ecco quindi, ci siamo: noi partiamo! Chi si unisce?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *